Zirani, la missione accanto…

Zirani è una zona periferica a nord ovest di Dhaka, in Bangladesh. Zona industriale popolata e caotica. Noi collaboriamo con i Padri del Pime che hanno iniziato questa esperienza che definirei ispirata. Penso che questa sia davvero un tipo di missione adatta al nuovo contesto cittadino. In molti vengono a Dhaka per cercare lavoro. Arrivano da ogni parte del Paese e sono soprattutto persone giovani e sole. Spesso alla prima esperienza fuori casa.

Il nostro centro, che si chiama appunto Gesù Lavoratore, accoglie ragazzi e ragazze appena giunti dai villaggi. Per loro è un primo approdo. Rimangono pochi mesi e poi, una volta diventati autonomi, cambiano sistemazione.

Questi ragazzi lavorano tutto il giorno: escono presto la mattina e rientrano tardi la sera. Il tempo libero è davvero poco. Noi cerchiamo di essere una presenza amica, uno spazio tranquillo. Ci occupiamo di loro, li aiutiamo ad inserirsi nel mondo del lavoro, li sosteniamo stando loro accanto. Soprattutto cerchiamo di dare loro quella presenza cristiana che in questa zona si fa fatica a trovare.

In Bangladesh i cristiani sono spesso soli in mezzo ad una moltitudine di musulmani e indù. Non hanno una comunità dove condividere, dove sentirsi famiglia. Spesso sono molto lontani da parrocchie e chiese. La nostra missione allora diventa uno stare accanto, camminare insieme, sostenere, cercare. Visitiamo le famiglie, portiamo i sacramenti ai malati e anziani, celebriamo la messa nelle case per piccoli gruppi che sono lontani dal Centro.

Il nostro non può essere un annuncio esplicito, perciò vuole essere un piccolo seme, un’opportunità. Il Centro è un luogo di aggregazione dove i cristiani possono condividere e vivere la loro fede, dove possono trovare aiuto e ascolto.

Oggi il Centro ha ampliato il suo campo di azione. Oltre all’ostello per ragazzi e ragazze c’è un piccolo asilo per i figli dei lavoratori, una presenza della Credit Union e poi tutte le varie attività pastorali tra cui la preparazione ai Sacramenti. La nostra maggiore occupazione però rimane quella di accompagnare e sostenere, di educare e stimolare le persone che incontriamo per poter crescere insieme nella fede.

In questa zona dove tanti vengono per migliorare la loro vita noi siamo una sorta di “vicino della porta accanto”, presente e disponibile. Siamo sempre pronte ad accogliere e condividere col desiderio di far gustare la presenza di quel Gesù che ci ha inviate e che desidera stare nel cuore di tutti.

Sr. Silvia Leoni – Bangladesh

0 Comments

Lascia un Commento

©2019 Missionárias Da Imacolada PIME - credits: Mediaera Srl

Log in with your credentials

Forgot your details?