Sentimenti, impressioni, pensieri sulla visita del Papa

La visita del Papa è stata un grande regalo per tutte noi. Ci rimane la gioia per aver vissuto un evento importante per il Bangladesh. Di seguito le impressioni e i sentimenti di alcune missionarie:

“Mi sono sentita benedetta, specialmente quando ho incontrato il Papa di persona. Non mi aspettavo di poter avere questa opportunità. Quando sono stata vicino a lui, in Nunziatura, mi ha benedetta e io ho provato una gioia profonda. Non dimenticherò mai questa gioia e sento che non posso tenerla solo per me, devo dirla a tutti. Per il nostro paese questa visita è stata un dono. Tutti qui in Bangladesh hanno visto che noi abbiamo una persona spiritualmente grande, santa. È stato un vero e proprio annuncio, tutto si è fermato in quei giorni. Non si erano mai visti così tanti cristiani a Dhaka.  Per i religiosi è stata una grande spinta, ha dato nuovo spirito e coraggio per andare avanti, per vivere una vita più sincera, di santità. Per i giovani è stata una bella sorpresa: il Papa ha detto loro qualcosa di importante per la loro vita . Quando ha chiesto di fare delle foto con i vari gruppi si sono sorpresi perché un uomo così grande e importante si è approssimato ed è stato insieme a loro”. Sr. Bondona

“Bello, bello, bello!!! Ho nel cuore l’incontro con i religiosi. Che gioia vedere una grande folla di consacrati e sacerdoti. Se tutti noi fossimo quel sale della terra di cui parla Gesù, sarebbe bello!” Sr. Mariangela

“Mi rimangono nel cuore gioia e coraggio. Il Papa è venuto qui, in Bangladesh, lo abbiamo visto, ci ha parlato. Tutto questo ci ha dato coraggio e la nostra fede è cresciuta. Grazie a lui possiamo affrontare con più forza le nostre sfide”. Sr. Rotna

“Questa visita mi ha riempito sicuramente di gioia, una gioia profonda ma anche di coraggio e di forza”. Sr. Pauline

“In quei giorni il centro della Chiesa era qui! Per una volta il fulcro non era Roma, ma il Bangladesh! Questo mi ha riempito il cuore. Vedere la gioia della gente, il loro entusiasmo. I cristiani si sono sentiti importanti”. Sr. Elena

“Quando l’ho ascoltato all’incontro dei religiosi e durante la messa ho sentito una chiamata a svegliarmi, come mi se  dicesse: è tempo di alzarsi e andare. Il Papa mi ha dato coraggio”. Sr. Komla

“Sono state giornate di gioia. In particolare durante l’incontro con i religiosi perché ho potuto incontrare personalmente il Papa. Che gioia e che sorpresa sentire percepire la sua tenerezza!” Sr. Nomita

“Nel mio cuore rimane tanta gioia e un nuovo coraggio. Quando ho visto tutta quella gente durante la messa ho provato un po’ di paura, oggi i pericoli sono molti, ma poi il Papa è arrivato, è passato vicino con la sua macchina ed io mi sono sentita bene. Mi ha dato nuovo coraggio e serenità. Quando ho ascoltato i suoi discorsi, soprattutto durante l’incontro con i religiosi ho pensato: il Papa ha compreso i miei sentimenti. Ora mi piace molto rileggere cosa ha detto e come ha vissuto lui questa visita”. Sr. Sabina

“Quando mi è passato accanto nella chiesa del S.Rosario ho percepito la presenza di una persona santa, una presenza di una santità che si è diffusa in mezzo a noi”. Sr. Teresa Anita

0 Comments

Lascia un Commento

©2018 Missionarie dell'Immacolata PIME - credits: Mediaera Srl

Log in with your credentials

Forgot your details?