Desidero condividere l’esperienza vissuta in questi ultimi due anni con le ragazze che sono nella Parrocchia di S. Benedetto a Djalingo, Nord Camerun e più precisamente nell’arcidiocesi di Garoua.

Dopo essere stata immersa per circa 10 anni nell’attività pastorale, in particolare nella formazione dei nuovi catechisti, nel coordinamento del Movimento Cop Monde (tipo Azione Cattolica Ragazzi), e nell’accompagnamento del gruppo lettori e delle donne cattoliche della Parrocchia di Bibemi, ho fatto un grande salto e ho abbracciato con serenità questa nuova sfida della missione.

Nel 2017 ho iniziato a vivere questo nuovo impegno missionario: prendere la responsabilità del Centro di Formazione delle ragazze.

Ho sempre guardato da molto lontano quest’attività perché ho sempre pensato che questo fosse un servizio adatto per le suore più giovani e dunque non io. Con la grazia di Dio ho aperto piano piano il mio cuore e ho creduto che fosse possibile anche per me vivere questa sfida poiché era frutto di un cammino di sequela di Dio portato avanti in questi 11 anni in Camerun.

E così… passo dopo passo sono approdata a Djalingo per dare continuità a quest’attività che la nostra Congregazione stava portando avanti da diversi anni. SI possono cogliere già molti frutti, grazie all’impegno di altre suore prima di me, quali sr Shephali Pereira e sr Lucia Cavallo.

Non mi ricordo bene quale fosse stata la mia emozione più forte il primo giorno al Centro di Formazione, ma ricordo chiaramente come le pupille dei miei occhi si fossero dilatate più del 100%, quando, entrando nel salone, ho visto 156 giovani ragazze tra 16 e 25 anni, provenienti da famiglie, villaggi, religioni e situazioni di vita diverse e che in quel momento per me fossero delle perfette estranee. Come avrei fatto?

Ecco la prima grande sfida: osar creare un clima di famiglia tra le ragazze del centro, soprattutto tra le anziane e le nuove arrivate. Una sfida evangelica, non facile ma possibile. Fu necessario per me, tra gioie e fatiche, divenire umile davanti a Dio e dire a me stessa: coraggio, prudenza, rispetto e molta, molta pazienza… come si dice in Camerun spesso: NOI SIAMO INSIEME.

Sono stata felice e ho apprezzato il servizio reso, ma soprattutto sono persuasa che questa esperienza mi ha fatto un gran bene personalmente, anche se tante volte ho sofferto davanti a situazioni di povertà che mi hanno lasciato senza parole e incapace di dare risposte. Ho imparato a guardare la realtà di ogni giorno, senza reagire. Ho sentito nella mia carne una grande compassione vedendo le difficoltà e le sofferenze di queste ragazze davanti alla povertà.

Credo che l’esperienza sia molto valida e sia stata per me una grande ricchezza: il saper vivere nelle frontiere dell’evangelizzazione. A questo punto sono maggiormente cosciente di quello che io posso donare come persona per il benessere morale, spirituale, materiale delle persone.

Sono molto felice di aver potuto collaborare alla promozione e sviluppo di queste ragazze e soprattutto di averlo fatto per la gloria di Dio.

 

Sr. Lilian Marinho, provincia Camerun

 

BREVE PRESENTAZIONE DEL CENTRO

Il Centro di Formazione delle giovani ragazze è situato nella Parrocchia di S. Benedetto a Djalingo che si trova a 18 km dalla di Garoua. Fin dall’inizio questo Centro è stato gestito da noi, Missionarie dell’Immacolata; il primo responsabile del centro però è il Parroco.

Il Centro può accogliere 150 ragazze di cui 60 possono essere ospitate giorno e notte all’interno delle strutture del Centro.  La formazione delle ragazze dura 3 anni, e alla fine periodo formativo viene rilasciato un Certificato. Funziona dal lunedì al venerdì mattina. Le insegnanti sono 7 e c’è una suora come direttrice del Centro.

La formazione consta di: corsi di alfabetizzazione della lingua francese, taglio e cucito, ricamo, lavoro a maglia, un corso di Educazione alla Vita e all’amore, confronti e scambi educativi su diverse tematiche, ristorazione, corso teorico per l’allevamento del bestiame.

In realtà da qualche anno l’arcidiocesi s’impegna attraverso la struttura denominata Codas Caritas ambito “Sviluppo della donna e della Famiglia” a fornire degli orientamenti e delle formazioni pedagogiche per gli insegnanti.

La Parrocchia di S.Benedetto di Djalingo è guidata dai preti Fidei Donum dell’Arcidiocesi di Milano in collaborazione, per le attività pastorali, con le suore Missionarie dell’Immacolata.

0 Comments

Leave a reply

©2020 Missionárias Da Imacolada PIME - credits: Mediaera Srl

Log in with your credentials

Forgot your details?