La noce di Areca, comunemente conosciuta come noce di betel, in PNG viene chiamata buai (pidgin, lingua locale), ed è un tipo di noce molto conosciuta in molte comunità della PNG.

Questo tipo di noce viene masticata con senape (semi e / o foglie), mescolata con lime che dà a chi la mangia un’emozione euforica o estatica. Viene comunemente usata nei raduni sociali, quando ci si sente annoiati, oppure per tenersi occupati o anche solo per passare il tempo.

Il buai, che prima era una coltivazione culturale e sociale, è diventata ora un bene economico e commerciale. La sua popolarità sociale ne mantiene il valore economico. Le autorità governative di città e villaggi cercando di regolarne la vendita e l’acquisto, senza molto successo. In alcuni luoghi, specialmente negli altopiani del paese, che finora non erano conosciuti per la crescita del buai, ora invece ne sono produttori, o, in alternativa, le noci vengono trasportate dalle zone costiere e vendute nelle province dell’altopiano.

La scienza medica ha dimostrato che masticare il buai può portare a riscontrare tumori alla cavità orale, alla gola, e agli organi interni. E’ un pericolo per la salute. Si può dire che in generale c’è consapevolezza dei rischi associati al consumo di buai, ma la gente continua a farne uso. E’ un ‘prodotto sociale’, porta a costruire relazioni, amicizie, aiuta la gente a conversare e chiacchierare, come fosse davanti ad un drink.

Il Buai costituisce anche una grande minaccia per l’ambiente. Quando le persone ne fanno uso, sputano. Questo rappresenta un incubo per le autorità e un disagio per gli abitanti in generale, perché in questo campo non esiste un corretto smaltimento dei rifiuti e questo richiama mosche, zanzare, topi e ogni genere di animali non graditi.

L’inquinamento e l’errato smaltimento dei rifiuti sono reati sommari punibili per legge con sanzioni pecuniarie e/o reclusione. Tuttavia, gli interessi sociali e commerciali del buai superano l’effetto deterrente della legge. Le forze dell’ordine si trovano ad arrendersi nel vedere la continua disobbedienza e la ferma risolutezza dei venditori e degli acquirenti di buai, che rimane costante e imperturbabile.

La cura per la nostra casa comune, che è il messaggio centrale della Laudato Si, riguarda anche l’utilizzo della famosa noce buai in PNG. Un approccio unificato e coordinato per l’educazione e la consapevolezza per un uso responsabile di questo tipo di noce potrebbe aiutare molto per mantenere le persone e le comunità pulite e sane. ‘Pulizia è religiosità, è devozione!’, questo potrebbe essere un tema per l’evangelizzazione per cristiani e uomini e donne di buona volontà che possano unirsi in solidarietà e lavorare al bene comune di tutti.

Paul Harricknen, Laico MdI, Port Moresby

0 Comments

Leave a reply

©2021 Missionárias Da Imacolada PIME - credits: Mediaera Srl

Log in with your credentials

Forgot your details?